Impresa Active: espugnato il Palatedeschi di Benevento 3-1. Viterbesi campioni d’inverno. L’Active Newtork è campione d’inverno con una giornata d’anticipo.

Merito della vittoria al Palatedeschi di Benevento per 3 a 1. Un palazzetto difficile da espugnare, visto che i sanniti di mister Cundari avevano perso solamente in un’occasione contro l’Italpol (29 ottobre) e poi avevano ottenuto quattro vittorie. Una rosa di assoluto valore quella giallorossa. Ma il cammino in trasferta dei ragazzi di mister Ceppi era perfetto: 5 su 5 e la vittoria di Benevento vale il sesto successo esterno in altrettante gare, volando in classifica a quota 28 punti. Successo importante anche in chiave Coppa Italia, con i viterbesi che giocheranno il primo turno (contro la quarta) in casa e avranno il fattore campo anche nell’eventuale “finale” che porta alla final four.

Protagonista assoluto della serata è stato Martin Persec, l’ultimo acquisto in casa Active arrivato dal Manfredonia per dare una mano ai viterbesi. Il numero 22 ha siglato una doppietta, prima del tris di Leo Senna che hanno reso inutile il provvisorio 1-1 di Galletto.

Passano appena 2’11’’ e da una combinazione Senna-Davi la sfera arriva sul secondo palo a Persec che non sbaglia e porta avanti i laziali. Partita sbloccata e Active ancora pericolosa in due occasioni con Senna e poi con Persec, ma Mateus è bravo a dire di no. Il Benevento prova ad alzare la testa e ci prova con l’ex Mejuto, ma Mambella non si fa sorprendere. Piove sul bagnato in casa Active quando si fa male Cachon che è costretto ad abbandonare il terreno di gioco. Proprio cosi perché Ceppi doveva già rinunciare al numero dieci Curri per squalifica e a Lepadatu (in lista ma non in condizione di giocare). Ma nonostante tutto è ancora l’Active a rendersi pericolosa con Lamas che colpisce il palo sfiorando il raddoppio.

La ripresa si apre subito con mille emozioni sia da una parte che dall’altra, ma è il Benevento al minuto 5’ a trovare il pareggio con Galletto che brucia Mambella. Il Palatedeschi prova ad incitare i suoi ragazzi, ma nemmeno 40’’ l’Active si vede negare un rigore per un netto tocco di mano in area, facendo scattare in piedi la panchina viterbese. Scampato il pericolo il Benevento si riporta dalle parti di Mambella, ma Di Luccio da ottima posizione spreca malamente. Il momento è delicato, ma il match è bellissimo. Al minuto 12’45’’ Kullani perde palla, ne approfitta l’Active che trova il 2-1 con Persec. Goal dei ragazzi di Ceppi nel momento forse più difficile. Ma la gara non è finita. Già in emergenza, Ceppi perde anche Lamas per infortunio, ma i viterbesi sono padroni del campo e al minuto 16’08’’ Senna servito ottimamente da Romano cala il tris. Sotto di due reti a nemmeno quattro minuti dalla fine, il Benevento mette il portiere di movimento, ma è l’Active a sfiorare la quarta rete, prima con Lamedica e poi con Senna che colpisce il palo dalla propria area.

A fine gara a parlare per l’Active Newtork è stato Martin Persec, protagonista assoluto della sfida.

“È stata una partita molto difficile, loro avevano giocatori di grande qualità. Ma noi abbiamo giocato una partita intelligente e il risultato è stato giusto. Un debutto incredibile: prima perché abbiamo vinto mantenendo il primato e poi perché ho avuto la fortuna di contribuire con due gol per aiutare la squadra. Sono molto felice con la squadra, con il mister e con la società, penso ci sia un’atmosfera molto bella sia dentro il campo che fuori. Qui si può lavorare bene e penso che per questo il mio debutto è stato positivo”

By Valentino Cesarini

Appassionato di calcio e di giornalismo, conduttore di “Football Club” e opinionista di “Diretta Sport” per Telelazionord, segue le vicende della Viterbese, del Monterosi e dell’Active Network (calcio a 5).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *