L’Active sbanca il PalaRigopiano di Pescara e porta a casa tre punti pesantissimi: finisce 5-2 per i viterbesi. Di Valentino Cesarini
Una vittoria di carattere quella di Pescara per l’Active Network di mister David Ceppi. Tre punti pesantissimi in chiave classifica, perché i viterbesi si prendono momentaneamente il primo posto con un punto di vantaggio sulla Lazio, che però ha già riposato.
Lazio, che arriverà sabato alle 16 al Palacus per quello che si può definire il vero e proprio big match di giornata. Finisce 5 a 2 per i viterbesi, un risultato giusto per quello che si è visto sul parquet.
E pensare che la gara era iniziata nel peggiore dei modi. Non passano nemmeno cinque minuti e il portiere titolare Francesco Mambella viene espulso per un grave fallo di gioco (diciamo che siamo al limite del rosso, però la decisione presa dagli arbitri ci può stare): nel tentativo di anticipare un giocatore di casa il portiere esce un po’ a valanga e lo colpisce in pieno. Per il primo arbitro non ci sono dubbi: rosso diretto e portiere che salterà il big match di sabato contro la Lazio. Al suo posto il giovane Maurizio Ercoli. Il Pescara di mister Di Eugenio passa al minuto 7’10’’ con la rete di Patricelli, ma il vantaggio dura appena 44’’ perché Cachon trova il goal del pareggio. La gara è equilibrata, ma al minuto 12’39’’ capitan Davì trova il 2 a 1 con la complicità di Lamas, che sfiora la sfera, traendo in inganno il portiere locale. Primo tempo che si chiude sul punteggio di 2 a 1 per i viterbesi.

La ripresa della partita

Nella ripresa gli abruzzesi provano ad alzare il ritmo, ma sulla loro strada trovano uno strepitoso Ercoli che gli nega la gioia del goal. Rete che arriva invece per l’Active al minuto 9’22’’ con Leo Senna, imbeccato ottimamente da Curri. Il Pescara, sotto di due reti prova ad alzare il ritmo ancora una volta e due minuti esatti dopo, Baiocchi riapre il match. Gara che però chiude nuovamente il solito Davì 50’’ dopo con una bella conclusione e poi proprio nel finale, siglando la sua tripletta personale e salendo a quota 18 in stagione. A prendere la parola a fine match è stato il giovane portiere Maurizio Ercoli, classe 2002, che entrato a freddo ha saputo rispondere presente e non rimpiangere il suo compagno di reparto Mambella. “Sono contento della vittoria e di essere i primi in classifica, nonostante la differenza di punti sia netta, l’abbiamo preparata come una partita qualunque senza mai sottovalutarla. Eravamo sicuri di portare a casa i 3 punti giocando come sappiamo, e così è stato. Ero consapevole che forse sarei entrato, ma non pensavo letteralmente dopo due minuti di gioco. Mi dispiace per il mio compagno di reparto Mambella, se sono entrato con la giusta mentalità è grazie a lui e al mio preparatore, Settimi, che mi stimolano sempre a rimanere concentrato per qualsiasi evenienza. Sono felicissimo, ho giocato una gran partita, all’inizio ero quasi incredulo che avesse preso il cartellino rosso, però sono rimasto calmo e ho fatto quello che dovevo fare”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *